Queste recensioni bonsai sono frutto di letture personali, iniziate intorno al 2000, anno del mio primo viaggio in India.
Talmente infatuata, stregata, narcotizzata da questa terra, dalla sua gente, dai templi, dai profumi, da Udaipur, dal Gange, dal deserto del Tar, al ritorno ho iniziato una ricerca maniacale di libri scritti da indiani nelle librerie di Novara e di Milano, in modo che leggendoli almeno la mia mente ed il mio spirito potessero ritrasferirsi lì. 

La cosa diventava più intrigante se i libri erano ambientati nei luoghi da me visitati. Tanti, per esempio, hanno come scenario Mumbai, caotica peggio di Napoli, bella più del sole ( si fa per dire ), puzzolente negli slum, scintillante nel quartiere di Bollywood…

Non ho voluto fare un elenco di libri raggruppandoli per autore o per data di pubblicazione o per ordine alfabetico:

l”elenco è casuale, dipende quale volume gelosamente conservato e già letto mi capita tra le mani.