Baazaar


Il giovane ed ambizioso operatore finanziario Rizwan Ahmed lascia Allahabad alla volta di Mumbai per rincorrere il suo sogno di poter lavorare con il suo modello di uomo, Shakun Khotari, ricchissimo commerciante di diamanti del Gujarat. Diventa un apprezzato broker e poi fa il salto di qualità, diventando il pupillo di Khotari , che lo mette a capo di una società di telecomunicazioni. Ma è un tranello. Se vi piacciono i thriller finanziari, questo è il film giusto.

Raghav 2.0

Questo film noir si ispira alla vita del serial killer Raman Raghav , pluriomicida conosciuto come Jack lo Squartatore dell ‘ India , catturato a Mumbai nel 1968 e reo confesso di 41 omicidi per lo più di senzatetto , uccisi senza validi motivi. Ramanna emula Raman e in otto capitoli gioca con un poliziotto corrotto e drogato come fa il gatto con il topo. Girato negli slum di Mumbai, il film ti introduce nei meandri della mente umana e ti tiene incollato allo schermo dall ‘ inizio alla fine.

Toilet

Vale la pena vedere questo film non solo per le spettacolari immagini e per i colori , ma soprattutto per il tema trattato, a sostegno del miglioramento delle condizioni igienico – sanitarie dell ‘ India. Ancora oggi specie nei villaggi sperduti , non esistono i bagni e , come vuole la tradizione, le donne si muovono all ‘ alba dalle loro abitazioni per raggiungere i campi e defecare all ‘ aperto mentre agli uomini è consentito farla ovunque. Keshav , figlio di un bramino ancorato alle tradizioni, si innamora di Jaja, giovane ragazza che ha studiato e che vive con i genitori di mentalità più aperta . Si sposano , ma quando lei scopre che nella casa del marito non c’è il bagno, a cui lei è abituata da quando è nata, abbandona il tetto coniugale. Inizia così la battaglia di Keshav , profondamente innamorato della moglie , a cui non vuole rinunciare per nessun motivo, prima contro il padre e poi contro il governo. Il film si ispira ad una storia vera , ha ricevuto molte nomimation ed è stato un successo commerciale.

Dil Dhadakne Do

Questo film non è stato girato in India ma tutto si svolge su una lussuosa nave da crociera, dove i coniugi Mehra hanno deciso di festeggiare il loro trentesimo di matrimonio invitando amici e parenti. La convivenza stretta tra Kamal Mehra , ricco uomo d’ affari di Delhi ma sull’ orlo della bancarotta , e i due figli è disastrosa, ma alla fine si rivelerà costruttiva . Ognuno si libera delle apparenze e mostra il suo vero io. Il bellissimo cane Plutone è il narratore di questo drama film , dove alla fine il buon senso avrà la meglio sulle tradizioni indiane.

Bombairiya

La vita di una PR , di un politico e di una star di Bollywood non più sulla cresta dell ‘ onda si intrecciano per un caso fortuito : il furto di un cellulare. Piacevole film tra il thriller e la black comedy girato nella spettacolare Mumbai, tratta un altro argomento importante: la protezione dei testimoni. Ma come accade spesso nei film indiani , anche i temi più scottanti e delicati risultano naturali e alla portata di tutti.

OMG Oh My God

Un terremoto distrugge il negozio di articoli sacri indù di un commerciante ateo di Mumbai. L ‘ assicurazione rifiuta il risarcimento perché gli eventi naturali , tsunami, inondazioni o terremoti, sono classificati come atti di Dio. L ‘ uomo di nome Kanji pertanto cita in giudizio Dio, portando in tribunale i suoi sacerdoti, gli Swami o Guru, arricchitisi con le offerte dei fedeli. Kanji si difende da solo ma mentre pronuncia l ‘ arringa finale viene colto da un malore. Sarà l’ aiuto del Dio Krishna ad illuminare la sua vita e a fargli capire che Dio non ha bisogno di una casa o dei templi perché Dio vive per strada , negli uomini e negli animali.

Luka Chuppi

Non c è paese più tradizionalista dell’ India. I matrimoni non sono matrimoni d’ amore ma sono combinati dalle famiglie in base alle caste , agli oroscopi. Ovviamente la convivenza prima del matrimonio è inaccettabile, anzi è un vero scandalo non perdonabile. Il film parla proprio di due giovani che fingono di essere sposati e trascorrono un mese insieme sotto lo stesso tetto per provare la vita di coppia e capire se ad unirli c’ è anche un sentimento . Il film , girato tra Mathura e Gwalior , tratta il tema molto delicato della convivenza in maniera assolutamente divertente, facendo finalmente capire che l’ amore ha un ruolo fondamentale nella vita di coppia.

Ludo

<:inline inline:>
Il film prodotto da Netflix inizia con due persone che giocano a Ludo, gioco da tavolo indiano. A ciascun colore corrisponde una persona e le loro storie si intrecciano casualmente. La vita è come un Ludo, una partita a dadi che se giocata bene, può dare più di una occasione: questo è il succo del film. Non è il solito film indiano, ma è un film che sembra uscito piuttosto dalla regia di Quentin Tarantino, innovativo , per nulla banale , in una sola parola strano per gli standard indiani ma a mio parere da vedere.

Serious men

L ‘ assistente di un astronomo che vive negli slum di Mumbai, stufo della sua vita fatta di povertà, vuole dare a suo figlio la possibilità di emergere e di non passare inosservato . Il bambino diventa un bambino prodigio, un genio e per lui si aprono tutte le porte. Ma il gioco a cui gioca Ayyan si fa pericoloso e ad un certo punto tutto gli sfugge di mano. Il film è stato girato a Mumbai soprattutto tra gli slum che pullulano di persone poverissime ma dignitose . Le donne non perdono mai la loro essenza di bellezza sia interiore che esteriore, sempre avvolte in splendidi sari colorati. Tratto dal libro omonimo, il film ci insegna che bisogna inseguire i sogni senza perdere mai la retta via.