Korma


Il Korma indiano altro non è che una salsa, un intingolo a cui si può unire sia il formaggio , il paneer che si avvicina al nostro primo sale, o carne di pollo o di agnello. L ‘ uso dello yogurt per la marinatura venne importato dal popolo persiano a cui gli Indiani aggiunsero le immancabili spezie di cui la loro terra è ricchissima. Una volta tagliata in pezzi la carne la si lascia macerare per un minimo di tre ore con yogurt, aglio, cumino, peperoncino e le spezie che avete a disposizione senza dimenticare la curcuma , lo zafferano dei poveri, responsabile della bella colorazione giallastra. Trascorso il tempo necessario , trasferite il tutto in una padella dove avrete fatto rosolare nel ghee le cipolle. All ‘ occorrenza potrete aggiungere della panna liquida, in modo che il piatto risulti della consistenza giusta per potere avvolgere il riso pilaf con cui servirete il piatto. Se preferite, anche il pane indiano sarà perfetto. Non dimenticate di spolverizzare il piatto con coriandolo fresco spezzettato. Va benissimo anche il prezzemolo, ma oggi in quasi tutti i supermercati potere reperire il coriandolo e , anche se visivamente sembrano simili ,sinceramente si sente la differenza al palato !!! Il coriandolo ha un gusto unico , meglio un retrogusto lievemente piccante che fa la differenza.