Biryani

Biryani è un piatto a base di riso, diffusissimo in India , importato da mercanti musulmani provenienti soprattutto dall ‘ Iran. Il nome infatti ha origini persiane e significa fritto o arrostito. Una volta cotto in acqua, il riso basmati viene saltato in padella con il ghee . A questo punto si aggiunge il condimento a base di verdure , o di pollo , o di montone , o di pesce, cucinati con spezie , yogurt, cocco o altri elementi a secondo delle regioni e delle tradizioni familiari. Il Biryani diventa perciò vegetable se vegetariano, Chicken Biryani se a base di pollo, prawns se a base di gamberi. Per esaltare e non coprire il delicato gusto dei gamberi , a mio avviso è meglio limitare l’ uso delle spezie . Ovviamente questa pietanza si presta ad innumerevoli varianti , tanto è che se ne conoscono più di 50 …Qualsiasi cosa si utilizzi per il biryani va bene, anche le uova o la frutta secca : il risultato finale non deve essere però un “ mappazzone “come dice chef Bruno Barbieri , ma un piatto che boccone dopo boccone deve inebriare ed intontire con il suo profumo .