Butter chicken

Il butter chicken , letteralmente pollo al burro , è una prelibatezza diffusa in tutta l ‘ India con origini nel Punjab. Non aspettatevi di vedere nel piatto un pollo anemico pensando che sia solo cotto nel burro, ma dalla foto avrete già capito che il burro è solo un componente . Come al solito vi sono varie versioni di questa ricetta . Sbrigativamente, o soprattutto se c’ è un avanzo di pollo tandoor, si aggiunge la salsa. Personalmente, se devo prepararlo io, preferisco partire dal pollo crudo. In una padella fate sciogliere il ghee, cioè il burro chiarificato, e mettete le spezie, zenzero, aglio, cipolla, cumino ,peperoncino e Garam Masala ridotte in una specie di pasta usando o il frullatore o il mortaio . Fare sprigionare l ‘aroma ed unite la passata di pomodoro, cuocendo il tutto per qualche minuto. A queso punto , unite lo yogurt o la panna per dare cremosita’. Nel frattempo in una altra padella fate rosolare il pollo nel ghee ed unitelo poi alla salsa . Una altra variante prevede la marinatura del pollo nelle spezie e nel succo di limone per almeno mezz’ora ed una altra ancora la cottura direttamente nel ghee e nelle spezie prima dell’ introduzione della passata . Va bene tutto : l’importante è decorare il piatto con una scia di ghee e l ‘ immancabile coriandolo. Se volete assaggiare questa delizia e non lo trovate nel menù di qualche ristorante, non preoccupatevi. Provate a cercare il ‘ Murgh Mahkani ‘ e ordinatelo : è la stessa cosa , ma in lingua indi.